Youtube

Anche su Youtube arrivano le Storie

E’ imminente l’arrivo delle storie su Youtube.
Le storie sono una nuova forma di comunicazione di video streaming che conosciamo ormai molto bene e largamente utilizzate dagli utenti sui dispositivi mobili. Un’idea proposta dall’applicazione di Snapchat e copiata successivamente dalle piattaforme social di Zuckerberg. Le Storie di Youtube avranno la durata di un minuto, saranno utilizzabili solo attraverso le applicazioni ufficiali e al momento sembra che queste potranno essere utilizzate solamente dagli youtubers con oltre diecimila iscritti. In seguito, comunque, le Storie verranno rese disponibili a tutti.
Perché Google ha introdotto sulla propria piattaforma di video streaming le Storie? Perché copiare un’idea già presente altrove? 
Sinteticamente:
1. La necessità di creare un format più adatto per l’intrattenimento sui dispositivi mobili, dovuto alla crescita consistente del popolo coi dispositivi mobili.
2. Non perder terreno rispetto a IG e Facebook, dove le storie hanno avuto un gran successo e catturato l’attenzione di numerosi inserzionisti. Tra l’altro Youtube, al momento, è il terzo sito più visitato in Italia, ma nonostante ciò ha registrato negli ultimi mesi una leggera flessione sugli accessi.
3. Aspetto tecnico: il consumo dati, il formato ridotto dei display e l’autonomia limitata degli smartphone spingono gli utenti a non sottoporre il proprio dispositivo ad un uso intensivo. Ai broadcasters viene quindi fornito uno strumento alternativo per produrre contenuti più corti e allo stesso tempo di diverso formato.
3. Una lettura sociale sulle abitudini della gente: in mobilità è distratta e non vuole impegnarsi a contenuti complessi e lunghi.
4. Nuove forme pubblicitarie: stimolare gli inserzionisti ad investire nella piattaforma proponendo contenuti alternativi/creativi, pensati esclusivamente per i dispositivi mobili.
Ecco dunque spiegata in buona parte le necessità di Google di aggiornarsi. Basterà questo per mantenere la leadership in questo campo? Personalmente vedo in questa nuova feature un altro grande passo da parte di Youtube nell’adattarsi alla realtà del mobile. Ecco, su quest’aspetto la piattaforma credo che si sia mossa con parecchio ritardo, lanciando un’applicazione inizialmente non propriamente “user-friendly”, ma non per questo tutto è andato perduto, anzi a mio parere l’ingresso delle Storie mi sembra essere più una nuova sfida per l’intrattenimento che uno stravolgimento delle abitudini per la comunità.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

  Subscribe  
Notificami

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.