Twitter Topics

Arrivano i Topics su Twitter

Su Twitter debutteranno i Topics, il 13 Novembre. Consisteranno nella possibilità di poter seguire oltre trecento argomenti di natura sportiva, dello spettacolo e di mode. Saranno esclusi, almeno per ora, i topics di natura politica o di attualità.

L’intento del social è quello di alimentare più attenzione e attività soprattutto tra gli utenti medi e quelli nuovi. Da una parte, infatti, c’è una grande fetta di iscritti che continua a partecipare nel social solo e soltanto su alcune tematiche temporali, quindi standoci il poco che serve. Poi c’è quella emergente che stenta a trovare motivazioni per partecipare più assiduamente, motivo per cui il rischio che un profilo si spenga dopo essersi iscritto è purtroppo un altro dato di fatto, pur nonostante, negli ultimi anni, Twitter abbia lavorato pesantemente per migliorare per l’appunto l’intrattenimento nel suo social.

Ma come funziona esattamente questa novità?
Prendendo ad esempio il classico dei classici degli eventi, cioè il più seguito da noi su Twitter, come quello di Sanremo, se noi decidessimo di seguirlo, avremo nella nostra timeline tutti quei tweet di maggior credibilità e con maggiore engagement. E’ bene dunque precisare che seguire un topic equivale – secondo le promesse di Twitter e di chi l’ha già testato – di non esser invasi da Tweet di poca importanza, anzi le nostre timeline dovrebbero comunque mantenere una coerenza di notizie basate sempre sulle nostre preferenze. E’ una funzionalità soprattutto interessante per chi è alle prime armi e segue poca gente, inducendolo ad un maggior coinvolgimento.

E gli Hashtag rischiano di perdere la loro egemonia?
E’ la domanda che francamente si pongono diversi siti poiché fino ad oggi tutti ogni genere di tematica sia sempre stata affrontata con l’utilizzo degli hashtags. E’ impensabile immaginare che questi spariscano, a mio avviso, poiché esistono fenomeni del momento che nascono proprio dalla massa e non da eventi mediatici. Inoltre, gli hashtag, partendo per l’appunto dal basso, garantiscono la voce e importanza sulle correnti di pensiero della massa. Una loro sparizione e l’apparizione dei semplici topics lanciati dagli algoritmi di Twitter potrebbe alimentare sospetti sul modo di gestire l’importanza di tematiche e di eventi di portata globale, dunque il background democratico degli hashtag è al momento fuori discussione e garantito.

Difficile prevedere se i topics abbiano successo o meno, ma è certo che questa nuova funzionalità andrà ad arricchire ulteriormente l’interazione tra gli utenti in base ai propri interessi, offrendo quindi nuove opportunità di visibilità e di interazione. Tutto sta a capire se i Topics riusciranno a dare quella continuità di partecipazione che tuttora resta il vero punto debole nella sfera sociale di Twitter.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on tumblr
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.