Derubato dalla New Tim Flat Day

Capita che se non controlliamo qualche volta il nostro traffico telefonico, il rischio di esser fregati è sempre dietro l’angolo. E’ successo proprio a me, che in una di queste mattinate ricevo due messaggi: il primo rientra nella normalità e riguarda il rinnovo di “TIM x Smartphone”, un abbonamento che porto ormai avanti da anni. Il secondo invece è del tutto imprevisto perché riguarda il mio credito sceso senza alcuna spiegazione sotto i 2 Euro. L’ultima ricarica, infatti, era stata fatta nemmeno un mese fa e di ben 20 euro: considerando che “TIM X smartphone” costa in totale al mese 9 euro, risulta impossibile che avessi già il credito esaurito. Entro dunque sul sito della TIM per verificare cosa fosse successo: vado sul mio pannello di controllo, controllo nei dettagli dei costi e noto con sorpresa questa voce “New Tim Flat Day“, presente per ben due volte, al costo di 4 Euro ciascuna. In pratica, mi sono stati scalati senza alcun preavviso ben 8 euro
Ma cos’è New Tim Flat Day? Prima di oggi non la conoscevo, ma basta andare in rete o parlare con un operatore per capire che si tratta di una tariffa base giornaliera per il consumo dati riservata agli utenti TIM. Per evitare salassate sul consumo in base ai soli dati, drammatica realtà nei primissimi tempi della rete mobile, la TIM ha inserito nei profili di tutti gli utenti questa tariffa base che permette la navigazione a 4 euro al giorno. Fin qui, nulla di male, anzi teoricamente evita il peggio, ma non si può dir lo stesso nella pratica. Il motivo è semplice: se io ho sottoscritto un abbonamento che prevede un rinnovo in automatico, dove tra l’altro non ho mai visto presente alcuna voce di questa ‘New Tim Flat Day’, non dovrei esser soggetto ad ulteriori pagamenti, a meno che abbia anticipatamente consumato tutti i dati previsti dal contratto. Nella mia situazione, però, non c’è stato nessun consumo anticipato, anzi questa voce “New Tim Flat Day” è scattata a mezzanotte, precisamente nei due giorni legati al rinnovo, durante i minuti di buco tra la scadenza e il rinnovo automatico. Il tutto è avvenuto senza nessun avviso, come al contrario accade se per caso il mio consumo raggiungesse la soglia prevista. L’attivazione della ‘New TIM Flat Day’ avviene appena il telefono consuma dati in quei momenti di buco tra la scadenza avvenuta e il rinnovo, e questo può succedere tranquillamente senza il nostro controllo, dal momento che le applicazioni scaricano dati anche in background (notifiche push, aggiornamenti, email, ecc).
Inutile dirvi come mi sia sentito e l’irritazione di questo sistema non chiaro da parte della TIM. Dunque, ho provveduto a chiamare l’assistenza (119) per cercare chiarezza sullo scalo di ben 8 euro dal mio credito. Avute le spiegazioni, la signorina del commerciale della TIM non ha avuto alcun problema a rimettere i soldi andati perduti nel mio credito residuo, come a dire che questo problema è stato già segnalato da più utenti e che la politica d’attuare in caso di reclami come il mio sia proprio il risarcimento del denaro perduto. Il cliente, dunque, ha ragione e gli vanno restituiti i soldi. 
Basta fare una ricerca su Google per capire di quanta gente sia stata truffata alla stessa maniera. La soluzione per evitare questo furto qual sarebbe? Beh, partiamo col dire che TIM non disattiva quest’offerta perché è la tariffa base, quindi da loro non ci si può aspettare nulla. Il fatto che si attivi senza preavviso prima del rinnovo di un abbonamento è dovuto ad un difetto dei loro database, quindi non è un nostro problema, bensì loro. Che loro però rimborsino solo con un reclamo, fa supporre che sappiano perfettamente di essere nel torto e sarebbe auspicabile che intervengano quanto prima. Purtroppo le cose non stanno così perché il problema persiste da oltre cinque anni e l’unica soluzione per evitare di esser derubati di ben 4 euro, dunque, spetta esclusivamente a noi: attraverso le impostazioni del telefono, disattivare la rete dati prima della mezzanotte della data di rinnovo dell’abbonamento e riattivarla solo quando si è ricevuto il messaggio di riattivazione. In sostanza, se il mio abbonamento scade di mercoledì, io devo disattivare la rete dati sul mio telefono prima della mezzanotte e riattivare l’abbonamento non appena mi arriverà un messaggio automatico di riattivazione. Nel 2016 ritrovarsi in una situazione del genere è una cosa inammissibile e incomprensibile. Anche se il problema pare trattato e ritrattato nel web, mi pare il minimo denunciare questo fatto vergognoso ai danni dei clienti e metterli in guardia qualora vedessero scalato incomprensibilmente o prematuramente il proprio credito residuo. 

Detto questo, perché parlo di furto?

  1. Nessun avviso di attivazione del profilo giornaliero “New TIM Flat Day”, quindi dell’automatico scalo dei 4 euro all’insaputa del cliente;
  2. Attivazione del profilo “New TIM Flat Day” che scatta al primo scaricamento dati del telefono (quindi anche in background e a nostra insaputa) nel lasso di tempo tra di disattivazione e riattivazione dell’abbonamento settimanale/mensile;
  3. Risarcimento dei soldi persi, solo se si fa reclamo dopo una nostra consultazione del traffico dati fornito sul portale della TIM; 
  4. Nessuna voce sul contratto stipulato (almeno sul mio TIM x Smartphone) che indichi l’esistenza di questo profilo tra il termine dell’abbonamento settimanale/mensile e rinnovo;
  5. Problema dei loro database che persiste da cinque anni e mai risolto;

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

1
Lascia un commento

1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
forum

… [Trackback]

[…] Read More here to that Topic: piovra.net/derubato-dalla-new-tim-flat-day/ […]

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.