Daniele De Rossi

Grazie di tutto, Capitan Futuro

Domenica, 26 Maggio, sarà l’ultima da giocatore giallorosso per Daniele De Rossi. Un altro pezzo di Roma che va via. Un nostro simbolo e vanto. DDR non mi ha mai fatto strappare i capelli per come giocava, ma come uomo l’ho sempre ritenuto un leader e un simbolo indiscutibile della nostra amata Roma. Oggi, da Trigoria, viene ammainata un’altra bandiera, un’altra parentesi della nostra esistenza e di storia della Roma, un uomo che ci ha sempre messo la faccia e ha sempre difeso i nostri colori. Un combattente vero, con un attaccamento da vero ultrà. Quasi vent’anni di carriera, di pura fede giallorossa e di voglia di Roma, ricambiati senza nemmeno un tentativo di negoziazione per un prolungamento da parte di questi dirigenti… Insomma, un finale vergognoso.
Domenica sarò allo stadio per salutarlo o meglio ci proverò con tutta la sofferenza del mondo, perché è difficile rimetterci piede senza mia madre. Lei sicuramente avrebbe incassato la notizia come se fosse stata la perdita di un altro figlio (dopo Totti), accompagnata da un rosario di insulti verso questa dirigenza. Roba che ho già vissuto con Totti perché dal suo punto di vista i presidenti si devono comportare come padri, prima di ogni altra cosa. Un po’ come lo era Franco, ossia il primo uomo ad aver scommesso su lui, facendolo firmare con orgoglio il primo contratto. E ricordo quel giorno: era come se fosse un battesimo.
Speravo di vederlo finire la sua carriera in altra maniera, con una festa e soprattutto con un progetto condiviso sul suo futuro. Non posso pensà che domani starà in un’altra squadra, mandato via da questi aziendalisti che della Roma e della nostra fede, purtroppo, non hanno nulla in comune. 
Non posso pensà di sentirmi ancora più solo, con un altro pezzo di core che vola via… E già dura così.

Comunque sia, grazie di tutto Capitan Futuro, e buona fortuna ovunque tu vada, sperando di non vederti mai come avversario.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.