La Dance del 90: che bei ricordi

Era da tanto che volevo parlarne, pur sapendo che qualcuno mi prenderebbe a sassate, ma che vogliamo farci?

La musica è talmente bella nelle sue facciate, che credo sia la più grande amica che una persona possa conoscere.

La dance, una mia malattia.. essì..

Mi ricordo le prime sigle, quelle dei M.A.R.S.S. con “Pump on the Volume” o la straripetuta “”Please don’t Go” dei Double You, messa al programma televisivo di “Non è la Rai”.

Avevo 10 anni, circa, e già sentivo simpatia per questa musica ritmica.

Circondato da una malata dei Duran Duran, quale era mia sorella, e di un fissato della Rap Americana con colossi come Hammer, quale è mio fratello, sono stato letteralmente bombardato da questi generi che mi hanno costretto a fuggire, pur di non rimaner schiacciato e succube della loro supremazia conoscitiva e di possesso nei loro generi.

Ricordo i primi passi, quelli che poi m’ hanno portato ad un’autentica passione: la prima radio che ascoltai, suggerita dal mio caro amico Jerry: Radio Globo, 99.55 (attualmente 99.60).

All’epoca era una radio quasi totalmente priva di pubblicità. Tutto ciò che veniva riprodotto era europeo e poco d’italiano.

Partivo per la Sardegna ed inutilmente cercavo un sistema per sintonizzarmi con quella radio, perché a Porto Rotondo, fino a dieci anni fa’, aveva dieci stazioni penose.

Al ritorno dal mio viaggio, appena sbarcato a Civitavecchia, la prima cosa che facevo era sintonizzarmi su quella radio, perché era l’unica cosa che mi poteva alleviare il dolore dall’arrivo scolastico.

Ricordo il mio appuntamento fisso con Fabio Calvari e Marcello Riotta con le “7 migliori”, le top 20 della settimana e “Ritmo della Notte”, per concludere alla fine dell’anno con le migliori dell’anno, programmato alle ore 15 dell’ultimo Venerdì di Dicembre.

Era la musica del momento ed ammazzava letteralmente ogni tipo di competizione. Era l’epoca delle eccezioni chiamate Fugges, Coolio e Take That, i quali riuscirono a frenare una striscia di successi di questa musica movimentata, che ha fatto conoscere al nostro paese il vero successo in tutta Europa ed anche in America, dove in quest’ultima terra erano rimasti ai tempi di Claudio Villa con “Volare”.

Il fiore della mia adolescenza erano accompagnati da partite di pallone per la strada e la voglia di conoscere la realtà sociale, frequentando le prime discoteche di pomeriggio.

Entravi in questi locali con questa musica che non era solo un “TUM TUM” o “UNZ UNZ”, ma aveva quegli inizi musicali dove la gente la ballava come se stesse facendo delle mosse al “rallenty”.

Era l’epoca d’improvvisate nel ballo.

L’epoca dei Fedayn di Mondo Radio con la Progressive e Radio Globo con la commerciale: vinceva sempre la seconda negli ascolti.

Erano le note di “Sweet Dream” di La Bouche, la voce angelica di Plavka accompagnata dalle melodie di “Jam & Spoon” e la musica più truzza che variava da Cappella a Scooter.

Ricordo di aver incorcato quella passione nella testa di mia madre, che puntualmente si sintonizzava su Radio Globo la mattina mentre mi portava a scuola. Anche mio fratello e mia sorella furono trascinati dalla nuova realtà musicale, pur rimanendo attaccati ai loro miti intramontabili. Mio padre s’arrese qualche anno dopo ed iniziò ad apprezzarla senza nessuna previsione, chiedendomi di registrargli, addirittura, delle cassette per poi ascoltare in macchina (all’epoca i CD erano quasi una novità).

Nonostante ciò, lui continuava ad educarmi con i grandi cantautori Italiani quali erano i vari Battisti, Dalla, Venditti o De Gregori. E faceva non bene, ma benissimo..

Era la musica commerciale mista al Rap, dove c’era il classico pezzo cantato da un “negrone” (senza offesa per chiunque sia di colore) che era più per fare scena coreografica che mostrare un pezzo da repertorio, come lo erano gli Ice Mc, accompagnati da una dolce voce che oggi tutta Italia conosce: Alexia. (all’epoca girava con le treccine e aveva un look completamente stile Black)

Era il tormentone che rendeva Festival Bar un successo incredibile, con le comparse d’eccellenza di Corona, la regina della dance anni ’90 Italiana, ma spuntavano anche i mostri americani: Snap!, La Bouche, Technotronic e  2 Unlimited.

Belle scene quelle dei video di La Bouche, col suo amico rapper che stava impiccato a testa in giù. Un mistero capirne il senso, ma anche le trame dei video ti coinvolgevano.

Creatività, sogni e ricordi: quella era la musica incontrastata del momento.

Si piegarono gli U2, che proposero una modernizzazione dei loro stupendi pezzi con un singolo del tutto diverso dal loro genere inconfondibile: “Discoteque” (introvabile, ma io ce l’ ho).

Poi ad un tratto la musica dance cambia stile: più panorama melodico, strumenti mixati, più elettronica da pc e meno strumenti a tastiera: finisce veramente l’era Trash; inizia quella moderna.

Esce un pezzo mostruoso ed incontrastato, amato da tutta la generazione, con uno stile che sintetizza tutti i generi moderni del decennio: UnderWorld – Born Slippy.

Ricordo di quel pezzo la prima volta che lo ascoltai: ero in camera, primissimi di Settembre, mentre facevo il letto ed a mio fratello dissi: – questo singolo è stupendo, questo sfonda! Lo devo comprare domani! –

Così fu.

Successivamente spuntò un altro pezzo incontrastato, con un pianoforte e una musica che lentamente prendeva possesso del tuo corpo e t’induceva a ballarla: il singolo di Robert Miles, intitolato “Children”.

Era l’epoca delle dediche d’amore con queste canzoni, perché l’amore non è solo una prosa con dolci note. Ha bisogno di ritmo o altrimenti appassisce.

L’inizio di un’altra era chiamata “Commerciale Progressive”, tutti con sola base musicale e quanti pezzi c’ hanno fatto sognare..

Le case discografiche italiane hanno conosciuto il loro miglior successo con questo genere in tutta Europa.

E poi stupendi pezzi cantati da voci incredibili, accompagnati da note che ti facevano sognare, che riuscivano a consolarti.

Passavo nottate ad ascoltarmi questi pezzi con delle cuffie, guardando le stelle, immaginando, ricordando e sognando. A volte mi ci addormentavo e questa musica mi risvegliava con quella grinta che può essere anche fastidiosa, ma che in realtà sintetizzava il ritmo del mondo: stressante.

Ricordo di quanti CD compilation mi sarò comprato, spendendo cifre mostruose delle vecchie lire.

Tutto comprato da Goody Music, a piazzale Flaminio (dietro piazza del Popolo).

Ricordo anche di quanti Walkman e cuffie mi sarò comprato, spendendo altrettanti soldi, pur di sentire questa musica vicina alla mia anima.

Ho ancora tutti i vinili e spolverai un impianto stereo del ’70, uno dei migliori all’epoca, per sentire le casse spaccarsi e consentire a quelle note d’impossessarsi della mia anima.

Quelle note le porto tutti i giorni appresso, non abbandonandole mai, perché sono me.. un’autentica malattia.

Non è nostalgia quella musica, ma semplicemente una compagna di viaggio che m’ ha fatto vivere momenti stupendi alternati a tanti brutti: m’ ha accompagnato ovunque!

E ancora oggi combatto nella ricerca di brani che mi mancavano all’epoca, coprendo un 40% del repertorio che ha fatto successi in quegli anni.

Togliermi tutto sì, ma non quella musica che pur sempre m’ ha fatto diventare quello che sono.

E’ grazie a quella musica che oggi apprezzo anche tutti gli altri generi ascoltabili.

Sarebbe sciocco guardare negativamente tutti gli aspetti di un genere, perché in quello puoi trovare un pezzo che ti ricollega a quello che senti tutti i giorni.

E’ funzionato persino con la musica classica, l’esatto opposto di questo genere.

Persino mio nonno, conservatore estremista della musica classica, riconobbe certe note di quella musica che lui odiava, raccontandomi le origini e le storie degli autori di quelle note che non conoscevo. Dietro le note non solo c’è la musica, ma l’amore di tutti quelli che hanno dedicato anima e corpo per entrare nei nostri cuori e forse questo è uno dei più grandi miracoli della natura.

E troppo ci sarebbe da dire su quella mia passione, ma forse il miglior modo è sentirla tramite le sue note. Raccontarla potrebbe essere anche un insulto.

Tutto ciò per dirvi: toglietemi tutto, ma non quel genere, perché è una parte sacra della mia anima e del mio spirito.

Oggi è doveroso ringraziare alcune persone:

Jerry: perché con lui ho condiviso quasi tutti quei momenti, in particolar modo dai 15 anni in poi. Da lui è iniziata un’autentica mania sia nell’apprezzare quella musica che nel ballarla!

Fabio Calvari: perché lui non sa quanto lo stimavo. Per me lui era la Bibbia e che emozione provo a sentirlo quando parla di qualche pezzo andato dieci anni fa’.

Marcello Riotta: lui ha infuso tutte le mie nostalgie. Lui m’ ha persino incorcato nella mia memoria tutte le sigle di Radio

Globo, con la voce orrenda da mostro uscito dalle caverne, inserita nei suoi remix: Dio solo sa quanto mi esaltavo!

Le amiche di mia sorella: perché m’ hanno regalato il primo cd dance: Saturday Night compilation, con la bonus track di Wighfield, cantante amata ed apprezzata da tutto il genere femminile di quel decennio, facendo creare persino un balletto originale e mai visto!

Mia sorella: perché mi fece la prima cassetta dance per un festino a casa mia (l’unico fatto da me in tutta la vita).

In questa cassetta c’erano i più grandi successi del ’92, dagli Antico con “Freedom” a Secchi con “I say Yeah!”. Non solo la fece a me, ma a tutti gli invitati.

Radio Globo: perché le 7 migliori era un evento che registravo sempre e le top 20 settimanali mi interessavano peggio delle quotazioni in borsa. Tutt’ora mi ricordo delle prime posizioni. I singoli attuali sono il nulla in confronto a quelli di dieci anni fa’.

M’auguro un’inversione di marcia, perché quella radio s’è fatta le ossa con quei succussi!

Mio fratello: grazie a lui ho fatto acquisti in società dove il mio portafoglio iniziava a conoscere limiti. Lui amava la prima parte della commerciale: quella mista a Rap. Partecipava in tutto ciò che comprendeva quel genere e nello stesso tempo comprava i più bei pezzi non dance che andavano in quel momento, sia in singoli vinili che in cd. A volte persino me le regalava e quante volte, insieme, siamo andati a comprare tutta questa roba da Goody Music.

Stefano: con lui passavo intere nottate al baracchino a mettere questi pezzi dance. Anch’esso malato come me, ma più amante del genere Progressive. Non scorderò mai quanti bordelli abbiamo fatto nella frequenza 27Mhz con quella musica!

Due malati autentici!

Il mezzo indiano di Goody Music e il Capellone biondo: loro erano la mia salvezza. Non sapevo una traccia e loro mi sapevano dire a orecchio quale poteva essere. Non m’ hanno mai deluso.

DJ Chicacaliente: Lesbo Dj che m’ ha salvato dalle mie possibili pazzie per avermi trovato dei pezzi introvabili. Solo una parola: mitica!

Mia madre: perché lei ne sa ora più di me. Perché le mattine c’ascoltavamo tutti quanti brani ed ha apprezzato persino brani progressive pesanti. Con lei non so quante cassette e passioni avrò condiviso. Indimenticabili ricordi.

Vale e Laura: perché sono state le uniche donne che m’ hanno dedicato brani dance e che addirittura hanno preteso lo stesso da me, rendendomi felice come un bambino.

E poi tutti gli altri, chi ha condiviso e chi m’ ha sopportato: grazie!!! :D

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

42 Responses

  1. Anche per me la musica anni novanta è il massimo…mi piace troppo…sarà che mi fa ricordare bei momenti…belle situazioni…bella gente…
     
    Sono d’accordo con te…non ti prendo a sassate… :)
     
    Un saluto e a presto!

  2. Adoro la dance anni 90’…e ti invidio…Gli anni che hai più di me ti hanno permesso di conoscere meglio questo genere meraviglioso…
    Al quale sono associati alcuni dei più bei ricordi d’infanzia…
     
    E’ una parentesi musicale breve quanto straordinaria…Il primo Gigi d’Agostino de l’Amour Toujours, Another Way, Elisir…Le canzoni indimenticabili di artisti quali Corona, Double You, Gala, Haddaway, Whigfield, La Bouche, Snap…Le voci indimenticabili della giovane Alexia e della grande Neja…
    Per non parlare della musica elettronica e progressiva di quegli anni…l’irripetibile Robert Miles di Dreamland…DJ Dado…Mauro Picotto…Mario Più…Jam & Spoon…
     
    Penso che canzoni come queste siano meravigliose ed intramontabili…frutto di anni irripetibili…musicalmente parlando…Non saranno canzoni di alta qualità…
    Ma quando le ascolto e penso a quelle serate avvolte nella nebbia dei ricordi…non posso non provare emozione…
     
    Emozione che ripete ad ogni nuovo ritrovamento…Indimenticabile dance…quanto assolutamente introvabile ormai…purtroppo…La ricerca è sempre più lunga e difficile…Sembra quasi che la si voglia cancellare dalla memoria…Ma non bisogna mai dimenticare…che per alcuni anni…al posto di Bob Sinclair o Tommy Vee…
    In discoteca volavano note di ben altro spessore… :-)
     
    Ti lascio qualche titolo delle mie canzoni preferite…molte le conosci già…
     
    Corona – The Rhythm Of The NightUnconditional – Computer LoveNeja – Time FliesGayà – Never MeetLady Violet – Inside To OutsideKim Lucas – To Be YouRobert Miles – FablePrezioso feat. Marvin – Tell Me WhyGigi D’Agostino – L’Amour ToujoursEiffel 65 – BlueSystem F – Out Of BlueMario Più – Techno HarmonyWeb – Lovin TimesRollergirl – Love You MoreBamble B – Crime Of Passion
     
    .·**·.¸(¯`·.¸ *Blue Rose* ¸.·´¯)¸.·**·.

  3. Bei tempi davvero,belle canzoni e belle emozioni.Anche io voglio scrivere qualche titolo di canzoni dance e disco che ho molto apprezzato in passato (oltre a quelle già citate ovviamente).
     
    2 Brothers on the 4th floor – Dreams e Let me be free
    Culture Beat – Mr Vain
    Haddaway – What is love e Life
    Club House – Nowhere land
    Ice Mc – It’s a rainy day e Think about the way
    Marvin Gardens – My body and my soul
    Dj Molella – Change e Confusion
    Captain Hollywood Project – More and more
    Netzwerk – Memories of love
    Usura – Open your mind
    Urban Cookie Collective – The key,the secret
    Leila K – Open sesame
     
    E ce ne sarebbero ancora una marea da elencare….ahhh i favolosi anni ’90…
     

  4. ma lo sai che sei favoloso?veramente…anche a me piace la dance anni ’90 ed anche ’80, ma non sono una grande appasionata,eppure se uno leggesse questo tuo intervento…beh, se ne innamorerebbe subito…complimenti per come riesci ad esprimerti!
    Ah…utilissimo il tuo blog e molto interessante!

  5. scusa sn ancora io…ti volevo chiedere se è possibile che gli effetti testo no funzionino?perchè i testi non mi compaionon modificati…ma prima sì…ora no…why?

  6. Che bei ricordi!!!!!
     Mi hai riportato indietro col tempo……Anni 80 – 90 …..quando ancora dalle nostre parti c’erano ancora discoteche megagalattiche e grandissime come il vecchio Picchio Rosso….e che oltre la disco c’era anche la mezzora dei lenti e si aspettava che qualcuno ti chiedesse di poter ballare con lui.
    Quando qualche anno fa abbatterono il Picchio mi pianse il cuore…come se avessero cancellato un pezzettino della mia adolescenza .
    Qui in Emilia le discoteche in quegli anni erano fantastiche!
    Che emozione leggere il tuo intervento, mi ha fatto venire un po di nostalgia.

  7. grazie mille…sei veramente gentile,guarderò subito il blog di Max…ma che altro genere ti piace?

  8. Ciao sono ankio innamorato della musica anni 90′!!!!!qualche volta puoi venire a visitare il mio blog e magari mettere 1 commento?
    ciao!!!!!!!!!

  9. Ciao, scusami x il disturbo… Io mi kiamo matteo ed è da un po di giorni kevengo a visitare il tuo spacs! Ti faccio i complimenti xkè è bellissimo… cmq io sono di roma, (RIANO) e frequentavo molto la tua zona. Senti, di dovrei kiedere un favore… Mi potresti dare qualke consiglio x abbellire il mio spaces? Vorrei mettere la partita della roma kome Hai fatto te… e altri abbellimenti…Sapresti come aiutarmi? Il mio contatto è monty90@hotmail.it… Ora ti saluto, sxo di sentirti… Ciao Ciao e scusami ankora…Bella

  10. Mat, grazie per avermi avvertito della mancata visualizzazione del banner nel mio blog, solo che sul forum non si puo’ usare il tasto destro per prendere l’indirizzo di quello che avete li (che d’altronde,almeno a me, non si vede neanche quello…)
     
    Se mi dai il banner nel formato immagine lo metto io su un sito free hosting….fammi sapere…
     
    Un saluto e a presto!

  11. Emanuela: che poi quei locali sono tutti provenienti dall’era trash 80’s.Ancora ne esistono molti sulla riviera romagnola: tutti bellissimi.Io e il Jerry, quando andammo li, eravamo più concentrati a vedere questi dettagli che altro. Sono pezzi di monumento che pian piano si stanno smantellando. Da noi l’unico locale "noto" che ancora resiste è il Piper, ma anno dopo anno sta perdendo le sembianze di ciò che era nel passato ed è inutile dire che quello è stato un monumento della musica dance dal 60. Pensa, io ho i brividi quando mettono anche brani di quel periodo. Tutto questo mio attaccamento è dovuto ad una mancata musica all’altezza di questi tempi. Si dice che stanno per tornare pezzi e singoli che si riavvicinano a quel periodo. Tutto può essere, ma non vedo creatività nei loro pezzi.Spero solo in un miracolo, perché la nostra generazione come quelle passate sono imparagonabili allo stato attuale!Torna quando vuoi ed un abbraccio affettuoso da un appassionato come te,Mat

  12. Ciao Piovra..Io sono nato nell’aprile del 1987 quindi di musica dance anni ’90 non me ne intendo molto perche’ ero troppo piccoloper viverla come hai fatto tu che eri gia’ adolescente in quel tempo :)ma dato che hai scritto un’argomento sulla musica e dato che anch’io sono di Roma (zona cassia-corso francia) ne approfittoper dire una cosa se posso verso i nostri concittadini assidui visitatori del tuo blog: La vera musica e’ quella con testo e musica,i veri artisti sono esattamente quelli citati nell’intervento!ABBASSO LA MUSICA HOUSE! UN GENERE CHE NON VALE NIENTE MA CHE SI STA ESPANDENDO SEMPRE DI PIU’ A CAUSA DELL’IGNORANZA ALTRUI!ciao e complimenti per il sito e per qst ultimo intervento. ;)

  13. Noooooooooo…. che mi hai ricordato…. :D
    le 7 migliori di Radio Globo!!! MITICHE!
     
    mi ricordo quando alla lotteria alla scuole medie io e mia sorella vincemmo lo stereo… ero una delle poche della mia classe ad averne uno che avesse anche il lettore cd… dato che anche allora ero un po’ squattrinata, rimanevo a casa con la radio sintonizzata su Radio Globo… appena la voce registrata (fantastica! credo che ci sia ancora…) annunciava l’arrivo delle 7 migliori premevo REC! ora mi ritrovo con un’infinità di audiocassette con registrate le 7 migliori di almeno un intero anno…
    e la cosa triste è che non le posso risentire perchè non ho più il walkman…
     
    baci Mat! mi hai fatto commuovere con quest’intervento! ;D
     

  14. ehi sciao volevo dirti GRAZIE!! xk è grazie ai tuoi aiutini k riesco a rendere un po meno imbarazzante il mio blog…..comunque non x vantarmi ma, siccome x curiosità ho fatto il test sulla tua donna ideale, penso di aver superato me stessa essendomi posizionata addirittura al posto..-1!!direi che dobbiamo decidere la data del matrimonio..
    bè chao chao, a presto
     
    touche$

  15. Ciao !!!
    La musica dance ’90 è bellissima, oltre a farmi ricordare i bei tempi secondo me alcuni danno una lezione di stile a quelli di oggi.
    Grazie per gli aiuti, se vuoi passa dal mio!
     

  16. Eheh non farmi ripensare alle serate passate a registrare cassette di musica dance… io le prendevo da radio deejay… i megamix di molella, fargetta, prezioso e dopo tony h… quante serate a disperarmi per riuscire ad acchiappare la song che mi interessava… e quanti soldi spesi!! Pensa che ho tutte le Deejay Parade (originali!) dal ’99…. he già bei tempi davvero!!! Dopotutto io sono cresciuto con il walkman alle orecchie e se ripenso a quei momenti inevitabilmente il pensiero va oltre la musica….

  17. ciao piovra =) quoto alla grande qll ke hai scritto, è successa la stessa cs più o meno anke a  me, adoro la dance ’90, qnd senti qlle voci e ql ritmo senti cm un brivido…nn ci sn parole…ti riporta indietro nel tempo, ti guida nei ricordi, io sn cresciuto cn questa musica e ora sn capace di apprezzare tanti generi: dalla tecno al jazz, metal al hip pop, house, rock, ecc… se una cs mi piace l’ascolto senza seguire una tendenza assurda ke ti porta a smarrirti e a farti domande sul ki 6 veramente e cs ti piace e cs no…se vuoi passa nel mio blog e lascia una firma =)…ciaoooo a presto

  18. ciao piovra… hai pienamente ragione sul tuo discorso della dance anni 90… cmq se cerchi qualche canzone di questo genere conttatami perkè credo d’avere un modesto archivio in proposito…. cmq la canzone migliore per me rimane you’re myheart you’re my soul dei modern talking… ciaoooo a tutti e W la disco

  19. MA GRAAAAAANDEEEEEEE!!!  CIAO, HO 27 ANNI E DA QUANDO NE AVEVO 12 (PROPRIO QUINDI ALL’INIZIO DEGLI ANNI ’90),FACCIO IL DJ.
    E QUESTA CHE ERA PER ME UNA PASSIONE,ORA E’ DA ALCUNI ANNI IL MIO LAVORO.
     
    SONO FELICE DI AVERTI TROVATO,PERCHE VEDO KE HAI I MIEI STESSI GUSTI A LIVELLO MUSICALE,E DI PEZZI IN ARCHIVIO A CASA NE HO OLTRE 7000 TT ORIGINALI.
     
    A PROPOSITO, PIACERE,SONO JERRY…. SCUSA MA PRESO DALL’ENTUSIASMO DELLA COSA MI SONO DIMENTICATO DI PRESENTARMI.
     
    SE RIUSCIAMO A SENTIRCI SU MSN O VIA MAIL,HO DUE OPINIONI DA CHIEDERTI E ALCUNE CHICCHE PER ARRICCHIRE IL TUO BAGAGLIO..SENZA PRESUNZIONI OVVIAMENTE,SICURAMENTE HO BISOGNO PURE IO DI TE PER RICORDARE ALCUNI PEZZI CHE HO FORSE SCORDATO…
     
    IL MIO MSN E’  INFO@JERRYNOVARA.COM.
     
    A PRESTO SPERO.   JERRY  P.S. UN SALUTO A TUTTI!!!!!!

  20. Ciao piovra… mi sono molto piaciute le tue parole riguardo a la musica dance!!! mi viene da piangere a pensare ke certe canzoni nn si sentiranno più in giro e che ora va di moda sta cazz.. di minimal house o kome si kiama, ke perkarità non è bruttina, ma dai 5 min ke ti se gonfiano le palle…perke è tutta uguale!!! poi a vedere kome la ballano pare di essere in un pollaio al posto di una disco! spero tanto ke la musica dance possa tornare in alto kome l oera in que tempi. io ho essendo del 87 nn ho potuto proprio godere di quegl anni solo il 98/99 però io anke se ero pikkolo ascoltavo sempre su radio e registravo cassette a tutto andare o me le passava mio zio ke in quegli anni se la godeva andado a ballare!!! mi piace troppo la dance vekkia
    korona,la bouche,ice mc,double you,datura,caballero,ecc…ke dire ne ho una caterba che ho scarikato stando giorno e notte inkollato al pc!!! e pure cè tanta gente ke mi dice kome faccio ad ascoltare sta roba preferendo musica di gente come fabri fibra o minkiate del genere!!! bah..rimango senza parole… No words. grazie per queste emozione portano un po di malinconia. ciao

  21. Ciao piovra… mi sono molto piaciute le tue parole riguardo a la musica dance e su tutto quello ke hai detto!!! mi viene da piangere a pensare ke certe canzoni nn si sentiranno più in giro e che ora va di moda sta cazz.. di minimal house o kome si kiama, ke per karità non è bruttina, ma dopo 5 min ke l’ascolti te se gonfiano le palle…perke è tutta uguale!!! poi a vedere kome  ballano pare di essere in un pollaio al posto di una disco! spero tanto ke la musica dance possa tornare in alto kome lo era una volta. io  essendo del 87 nn ho potuto proprio godere di quegl anni incominciando dal  98/99 però io anke se ero pikkolo ascoltavo sempre su le  radio e registravo cassette a tutto andare o me le passava mio zio ke in quegli anni se la spassava andado a ballare!!! mi piace troppo la dance!!!! e come se fosse una droga.
    Corona,la bouche,ice mc,double you,datura,caballero,ecc…ke dire ne ho una caterba che ho scarikato stando giorno e notte inkollato al pc!!! e pure cè tanta gente ke mi dice kome faccio ad ascoltare sta roba preferendo musica di gente come fabri fibra o minkiate del genere!!! bah..rimango senza parole… No words. cmq grazie per queste emozioni ke  portano un po di malinconia. grazie ancora (ps. ho riscritto il commento perke se noti ho scritto un pò kon l kulo ke kon le mani… e ho dato una ritoccatina) ciaoooooo!!! grandeee

  22. ma tu sei un uomo da sposare anche solo per la musica che ascolti… la dance anni ’90 è la migliore
    e lo sarà sempre! Ciao passa da me quando vuoi… mi fa piacere…
    ciaooooooooooooooo §Giulia§

  23. Favoloso…… stavo proprio cercando un amante come te della musica dance…. sono assolutamente daccordo con le tue parole… non vi è musica migliore di quella degli anni 90, capace di accompagnarti ovunque in qualsiasi momento della tua vita, bello o brutto ke sia.. Non immagini quanto avrei voluto vivere pienamente questi anni dove tutti andavano in discoteca per ballare la vera musica e non quella di oggi ke è niet altro ke un continuo "BUM BUM" ke dopo un po’ ti spacca il cervello…. speriamo ke prima o poi nelle disco si ricominci a ballare ed ascoltare qualcosa ke riesca veramente ad arrivare fin nell anima…. Grazie PIOvRA……..

  24. Io ero molro piccola a quei tempi..
    ma ricordo mia sorella che aveva
    sui 13-14 anni che ascolta appunto
    questa musica..metteva sempre lo stereo
    fortissimo..aveva tante di quelle compilation,
    che sono ancora conservate..anche alcuni dischi..
    poi organizzava feste dove io mi ritrovavo
    in mezzo senza volerlo e bè la serata era
    concentrata tutta sulla musica dance..
    eh io mocciosetta più di lei
    ne ero presa…cantavo l’inglese a modo
    mio…che bei ricordi però…

  25. PASSAVO DI QUI…e non ho potuto fare a meno di leggere questo intervento molto interessante…
    quanti ricordi… anche se a Cerignola (Fg) dove ho vissuto la dance 90′ c’erano altre radio e altri locali..
    mi permetto di osservare che tra tutti gli artisti nominati manca quello che per me è stato il migliore nella seconda metà degli anni 90 e seguo tuttora:
    GIGI D’AGOSTINO o Gigi Dag
    agli inizi suonava una mediterranean progressive, il suo stile è ed è stato un insieme di "contaminazioni" di vari generi musicali come l’attuale che mette nel suo programma radiofonico su m2o: Il suo stile è suonare una specie di tecno rallentata chiamata LENTO VIOLENTO
    lanciato anche grazie ad Albertino di Radio Deejay dal lontano 93 quando incise il primo singolo fino al 27 aprile2007 presenta nei negozi di dischi LENTO VIOLENTO COMPILATION un doppio cd che riconferma il successo avuto da pezzi strasuonati come L’amour toujours, Elisir (your love), La passion, e Bla bla bla che secondo me è il pezzo "Tamarro" per antonomasia.
    nel mio spaces si parla di questo e di altre storie….
    —-\\|//—( @@) ooO_( )_ooO_______________

  26. ciao,passavo da qui..nn ho potuto farea meno di fermarmi e leggere quanto scritto…Sono pienamente daccordo cn te..sn cresciuta con le melodie di corona..quanti ricordiii…rivoluzioniamo la musica di oggi..UN RITONO ALLA DANCE ANNI90!!!!!!un bacio..se vuoi passa…baci         *Nika*

  27. Ciao Piovra, oggi pomeriggio stavo cercando di rimpinguare il mio archivio musicale degli anni 90 e tramite motore di ricerca è venuto fuori il tuo blog… Leggendo le tue righe in merito alla musica di fine secolo scorso, HO PROVATO PROFONDE EMOZIONI nel rivivere mentalmente quel periodo storico di adolescenza.
    Io sono di Roma e Radio Globo sia per me che per moltissimi "PISCHELLI" del periodo, è stata un punto di riferimento per molti anni. Dal 1992 al 2002 le case discografiche "vomitavano" mensilmente successi dance destinati all’ingresso in classifica, è stato veramente un decennio incredibile (musicalmente parlando). Le idee fioccavano a "GAGGANELLA" e le folle in pista da ballo deliravano sulle note degli SNAP, HADDAWAY, SYSTEMATIC, MATO GROSSO, GALA, FARGETTA, MOLELLA ecc ecc, fino ad arrirave alla fine del periodo con EIFFEL 65, PREZIOSO e DJ ROSS che chiudeva per me un grosso ciclo di idee con la sua EMOTION.
    Ora purtroppo le cose sono cambiate, meno idee, meno investimenti e di conseguenza meno qualità musicale… Ora in discoteca PER COME LA VEDO IO, esiste più TRASGRESSIONE che divertimento puro e semplice, e sempre secondo il mio modesto parere, la musica che viene proposta ha una sua parte di colpevolezza. Non vorrei portarmi dietro l’odio dei colleghi djs e dei direttori artistici dei locali, ma io credo che se in discoteca venisse riproposto quel tipo di musica che TU HAI GIUSTAMENTE OSANNATO, moltissime persone tornerebbero volentieri in pista…
    Premetto che io adoro la musica in maniera VISCERALE, mi piace ascoltare tutti i generi musicali… dalla Classica alla Techno più spietata… ma nel mio cuore lo spazio più grande sarà sempre occupato dalla FANTASTICA DANCE ANNI ’90…
     
    Dj Francesco Gioioso
     
    P.S. Ancora complimenti per il tuo modo di scrivere e per il tuo modo di trasmettere emozioni d’alto livello. L’indirizzo di posta che compare è anche il contatto di msn, contattami se ti fa piacere. Per me sarebbe carino scambiarsi altre opinioni in merito. Grazie.
     

  28. BeL BloG Se T vA PaXa X Il mIo..Il Mio ConT..é..  ((nEl kAsO Tu VoLesSi AgGiuNgErMi))..Lau_niky@hotmail.it..   !!1kIsS..

  29. Ciao piovra! Mi presento: mi chiamo salvo è ho 18 anni e posso dire che letteralmente mi hai tolto le parole di bocca!!!
    Solo la dance degli anni 90′ sapeva trasmettere realmente forti emozioni,infatti appena appresi il declino di quel genere per lasciare il posto ad altri generi molto meno meritevoli sentii una profonda tristezza interiore,ma per fortuna ho i miei bei singoli che ogni tanto ascolto per rimembrare i bei tempi…
    Questo è tutto! se ti va aggiungimi dij_bartex@hotmail.it

  30. Concordo su tutto, evviva la dance anni 90! Quanti ricordi..  e per tenere viva questa musica, se passate dalle parti di Genova il 7 settembre ci sarà una grandissima festa dance con tutte le più belle canzoni dal 1994 al 2002! Ingresso gratuito, qui tutte le info: http://www.myspace.com/genovaparadisenight , vi aspettiamo  ^_^

  31. ciaoooo…..la mia domanda è una sola….come mai a tanta gente piace quel ritmo e quasi nessuna discoteca lo suona??? azz….. moda….. gente caprona……troppe cose ci sono….cmq bel commento…mi chiamo Lorenzo e vengo da Firenze….faccio il dj, e sono un caprone anch’io, ma purtroppo non x scelta….mi sto dividendo in 4 x far nascere 1 progetto dedicato al revival…..dio quante prodezze musicali ci sono….credo di avere di tutto di più…anche gli introvabili….dalla progressive alla italo house all’eurodance….mi farebbe piacere scambiare 4 chiacchiere con te….lo so che te lo chiedono in molti…però…..se posso aiutarti in qualche titolo….lorenzo@aid-ea.org

  32. ciao complimenti bel blog, anke molto utile…sisi!!!ke ne pensi di fare un salto sul mio???ank’io ho trukki e consigli su msn ed altro molto interessante… ci vediamo sul mio blog ciao!!!!

  33. ciao x caso cercavo qualcosa su quella musica e come minimo devo lasciare un commento!ho 30anni e dai 12  quando ero alle medie mi sono lasciato folgorare da quella musica non si poteva non fare!devo ringraziere unicamente radio deejay e le cassettine della deejay parade ce le ho dal 92 ke insieme al 93 x me rappresentano il vertice di quella musica,ricordo le feste coi compagni e le prime uscite in disco,con le varie baucibau,l’ottovolante e via sempre meglio,il sorriso perennemente stampato,e poi avere compagnia la radio nei tempi dei ragazzi all’acquafan fiorello su deejay..son di milano x me radio deejay rappresenta la musica e quei tempi mi sono rimasti stampati sulla pelle

  34. Ciao. Non posso non aggiungere anch’io un commento per la musica più bella che ci sia mai stata nel periodo di maggior splendore.
    Ho 28 anni ed ero alle scuole medie quando ho iniziato ad ascoltare le frequenze di "Radio Ibiza", stazione radio napoletana solo di musica dance. E da allora la musica dance fa parte di me… Che ricordi… che pezzi strepitosi: dagli ICE MC ai Netzwerk con passion (forse la mia preferita), a corona, agli snap, la bouche, ace of base eccetera eccetera eccetera all’infinito; on una melodia irripetibile che ti trasportava su un altro pianeta!!!! 
    Molto spesso ascolto ancora questi pezzi. Pensa addirittura che, nei periodi un pò "cosi", mi basta mettere un pezzo di questi anni che già sto moooolto meglio!!
    Ciao e complimenti per il blog!

  35. Ciao.. visto che sei un appassionato di musica dance 90 non è che sapresti dirmi il titolo della canzone chè più o meno  faceva così…" ..non ricordo nulla l’unica cosa che mi  ricordo è una canzone che faceva così…"
    Se sai il titolo passa dal mio blog! GRAZIE 
     

  36. cavolo….mi è venuta la pelle d’oca…quella musica era il simbolo della mia giovinezza,qnd riascolto quelle tracce è come se tornassi indietro di 1 decina di anni!   ma c’era 1 programma che nn dimentichero mai dove trasmettevano musica progressive:"la notte dei cyborg" su radio flash +..nn sono mai riuscito a trovare nemmeno 1 di qll canzoni,e tutt’ora le cerco….era come se la vedessi qll musica mentre la ascoltavo :-)

  37. ciao io apparterrei alla generazione d ora(house techno ecc) ma io anche se ascolto  quei pezzi truzzi nn posso negare ke amo da sempree la dance anni 90 da piccolo (3 anni)mi ricordo d ttt quelle song una + bella dell’altra mia madre si sintonizzava sempre cn la radio e divertivo a ballarle diciamo ke molte le avevo dimenticate ora certi brani me li sn ricordati sentendone le dolci melodie e i ritmi caspita quanto mi piaceva this is the rhythm of th night !!! (la mia preferita) oppure snap rhythm is dancer prezioso cn tell me why be my lover  di la bouche….what is love…eiffel 65..paps n skar( nn proprio anni 90)   e potrei continuare fino all’infinito molte note mi sn rimste marcate e credetemi ancora la mettono nelle discoteche io soprattutto la metto sempre a fine serata c faccio un mix d quasi mezzo del mio repertorio cmq W sempre la dance anni 90 nn morirà mai finchè c sarà il ricordo a farcela rivivere….   

  38. wow gold
    wow power leveling
    google排名
    google排名
    google左侧排名
    google左侧排名
    中国福利彩票
    双色球
    中国体育彩票
    中彩网
    租房
    租房
    北京租房
    北京租房
    保洁
    保洁
    保洁公司
    保洁公司
    cheap wow powerleveling
    cheap wow powerleveling
    cheap wow powerleveling
    cheap wow powerleveling
    cheap wow power leveling
    cheap wow power leveling
    cheap wow power leveling
    cheap wow powerlevel
    cheap wow powerlevel
    cheap wow powerlevel
    cheap wow powerlevel
    cheap wow power level
    cheap wow power level
    cheap wow power level
    cheap wow power level
    cheap wow power leveling
    powerlevel
    powerlevel
    powerlevel
    powerlevel
    power level
    power level
    power level
    power level
    wow powerlevel
    wow powerlevel
    wow powerlevel
    wow powerlevel
    wow power level
    wow power level
    wow power level
    wow power level
    cheap powerlevel
    cheap powerlevel
    cheap powerlevel
    cheap powerlevel
    cheap power level
    cheap power level
    cheap power level
    cheap power level
    cheap powerleveling
    cheap powerleveling
    cheap powerleveling
    cheap powerleveling
    cheap power leveling
    cheap power leveling
    cheap power leveling
    cheap power leveling
    powerleveling wow
    powerleveling wow
    powerleveling wow
    powerleveling wow
    power leveling wow
    power leveling wow
    power leveling wow
    power leveling wow -90835677351286

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.