La telenovela dei tre autovelox sull’Aurelia continua

Appurata l’identità di queste tre telecamere che oltre ad esser autovelox sono anche dei tutor, adesso abbiamo chiarezza pure sulla data di attivazione che avverrebbe Venerdì, 27 Luglio e non il 15, come suggerito da diverse testate nazionali.
E’ la stessa Anas ad annunciarlo sul suo sito: guarda qui.

Staremo a vedere se l’identità di queste telecamere verrà esposta anche con adeguati cartelli sull’Aurelia: fino alla settimana scorsa nessuna traccia, a parte quelli di un semplice autovelox e ripetuti cartelli sull’autostrada che segnalano già da anni rivelazioni elettroniche per la velocità. Chiamare delle telecamere “Virgilius” per una questione solamente tecnologica, e non trattarli col semplice significato di tutor evoluti, può diventare pericoloso per tutti gli automobilisti che non sono ben informati sulle iniziative dell’Anas.
E per quanto mi riguarda, se c’è da condividere una informazione importante e poco trattata dai maggiori canali di comunicazione, diventa doveroso il mio contributo a diffonderla. Per il bene di tutti, non per niente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

5 Responses

  1. Tranquilli tutti, per il momento tutti i verbali elevati con omolga Sicve (Tutor o Vergilius) sono nulli.
    Il sito del MIT dove è possibile rintracciare le omologhe dei sistemi di controllo della velocità è privo di tali documenti da 7 giorni (che caso!!!), l’omologazione del (Sicve) Vergilius è la stessa del (Sicve) Tutor quello senza spire induttive per capirsi (ossia è l’estensione di omologa orinale del sicve Tutor quella n.3999 del 24/12/2004 con la variazione/estensione di una componente hardware che si legge nel decreto n.4413 del 5 settembre 2011). Il bando di gara DG 05/09 dell’Anas che riguardava proprio l’adozione di un sistema per il controllo della velocità media prevedeva l’omologazione del sistema in capo all’offerente; in questo caso Autostrade per l’Italia spa con il suo Sicve Tutor. Cosa bizzarra è che Autostrade per l’Italia spa voltura tutte le omologhe in capo a se con il decreto n. 97818 del 9 dicembre del 2010 (un incomprensibile harakiri? o furbata all’italiana della serie io posso tutto?) giustificando con un affitto di ramo d’azienda ad Autostrade Tech spa (società che si aggiudicherà successivamente l’appalto da 150 milioni di euro per il sistema di pedaggiamneto in free flow di Anas spa DG 13/10). Il trasferimento dell’omologazione del decreto n. 97818 del 9 dicembre 2010 è un atto nullo, quindi chiunque sia stato sanzionato con sistemi omologati da Autostrade per l’Italia spa e poi trasferiti ad Autostrade Tech spa può impugnare il verbale per nullità ma c’è di più chi avesse pagato e gli fossero stati levati i punti patente può chiedere la restituzione delle somme e dei punti (ripeto solo quelli dopo il 9 dicembre 2010). Infatti, l’art. 45 del Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 – Nuovo Codice della Strada – e successive modificazioni e l’art. 192 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 – Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada – e successive modificazioni, regolano l’omologazione delle apparecchiature. Più precisamente, il comma 5 dell’art. 192 del Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada, recita testualmente che “la omologazione o la approvazione di prototipi è valida solo a nome del richiedente e non è trasmissibile a soggetti diversi”. Difatti l’omologazione rilasciata dal Ministero è esclusiva del richiedente vuoi persona fisica e vuoi persona giuridica, un diritto assoluto intrasmissibile. So per certo (perchè sono stato interpellato al riguardo per un supporto tecnico e giuridico sulla questione avendoci lavorato) che è stata costituitta un’associazione per promuovere una class action nei confronti di Autostrade Tech spa e della Polizia Stradale per la restituzione delle somme pagate per i verbali con rilevazioni di infrazioni da Sicve dal 9 dicembre 2010 ad oggi. Se quindi come io penso, l’omologazione è la stessa con cui il Vergilius può sanzionare, che dire degli spaventapasseri Vergilius e Tutor…non preoccupatevi…i verbali sono nulli per nullità di omologa e per chi ha già pagato c’è la possibilità di richiedere indietro soldi e punti patente. AP

  2. Se c’è qualcuno che, in merito al VIRGILIUS di Via Aurelia, abbia fatto ricorso in tal senso è pregato di pubblicarlo.
    Grazie

  3. Salve, anch’io quest’oggi ho ricevuto un verbale emesso con sistema SICVe installato sull’Aurelia al km 23,450, la cui omologazione viene riferita essere stata fatta con decreto n. 3999 del 24/12/2004. Mi unisco anch’io all’allo di Maurizio, se c’è qualcuno che ha fatto ricorso per verbali emessi con questo tipo di apparecchio, oppure che può dare ulteriori indicazioni in merito è pregato di pubblicarlo sul blog.
    Grazie

  4. Salve,anch’io quest’oggi ho ricevuto un verbale emesso con sistema SICVe installato sull’Aurelia al km 11,95, la cui omologazione viene riferita essere stata fatta con decreto n. 3999 del 24/12/2004. Ci sono per caso novità??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.