L’inciviltà di tanti padroni di cani

Premesso che sono padrone di ben tre Jack Russell, purtroppo nel 2016 ancora devo assistere a padroni che non raccolgono le feci dei loro cani. Quanto ci vorrà a capire che una sana convivenza e la condivisione dei luoghi pubblici avviene attraverso un reciproco rispetto e una sacrosanta collaborazione?
Poi vedo e sento padroni di cani che lamentano del “razzismo” sui loro fedelissimi, ma se c’è gente che scambia i parchi per un cesso pubblico, non c’è poi da sorprendersi di tale intolleranza e a volte persino di gesti ingiustificati da parte di qualche folle, tipo polpette avvelenate o robe simili. E’ per questa ragione che sfrutto questo spazio per sensibilizzare la gente a raccogliere le feci del cane e a buttarli nei contenitori appositi. E’ inammissibile che questo lo debbano fare gli altri, peggio mi sento nei parchi pubblici frequentati da bambini che vengono a giocarci. Non ci vuole nulla a raccogliere le feci con una bustina: se non vi piace sporcarvi – cosa manco vera – beh, non prendetevi i cani che fate un favore non solo a chi deve pulire, ma anche a chi ce li ha ed è costretto a subire quotidianamente disprezzo e discriminazioni d’ogni genere. Questo nel 2016, ripeto, è inconcepibile.

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.