L’irreversibile ostilità alle disco

Non c’è niente da fare. Ogni tanto ci provo, ma le disco non fanno per me. Sarà quella dannata musica house (da spararsi con un fucile i bocca, in pieno stile “palla di lardo” nel film “Full Metal Jacket”), l’incompetenza di tanti DJ, l’età che ormai ha superato abbondantemente i 30, la sempre meno presenza di amici più cari, il vivere una realtà ben diversa del decennio precedente, ma è un fatto che questi posti non sono mai stati così compatibili con la mia esistenza nemmeno nei migliori anni, quando non c’era sabato che saltassi una serata. Per carità, metterei cento firme se mettessero musica vera o che si trattasse di un piano-bar, con la promessa di un luogo più vivibile ovviamente (in tempi di crisi, questi maledetti disgraziati fanno entrare più gente di quanta dovrebbe essere prevista per legge), altrimenti per quanto mi riguarda è meglio evitare perché la comunicazione non esiste, non si sente niente, si vede poco, si suda come bestie, si fa a botte per avere un minimo di spazio e ci si sente ancora più soli di quando si guarda la bacheca di facebook davanti al computer, e questo ve lo garantisco anche se avessi accanto a me la più gnocca delle gnocche.
Trovi la mia felicità sicuramente se si fanno aperitivi, pranzi e cene, attività sportive e di svago, musica, arte e cinema, insomma tutto ciò dove esiste un briciolo di dialogo e confronto, si avverte la compagnia e soprattutto si mette in moto il cervello. Ci si diverte anche così: basta solo avere un briciolo di interessi in comune.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.