roma juve 2- 0

Più Uefa League che Champions

Col pareggio esterno a Genova e la vittoria libidinosa contro la Juve, ormai si sta definendo il quadro finale per gli accessi alle competizioni europee.
Le ultime due giornate prevedono questi incontri:

37°Giornata

  • Sassuolo – Roma
  • Empoli – Torino
  • Juve – Atalanta
  • Milan – Frosinone
  • Napoli – Inter
  • Lazio – Bologna

38° Giornata

  • Roma – Parma
  • Atalanta – Sassuolo
  • Torino – Lazio
  • Inter – Empoli
  • Spal – Milan

La classifica attuale dice che…

  • 65 Atalanta
  • 63 Inter (1 partita in meno contro l’ultimo classificato e retrocesso Chievo, in casa)
  • 62 Milan
  • 62 Roma
  • 60 Torino
  • 58 Lazio

Matematicamente ancora tutte in corsa, ma ai fatti pratici si può dire che è quasi fatta per l’Inter, che non dovrebbe aver problemi a superare Chievo e Empoli. Più delicata la situazione dell’Atalanta, che deve assolutamente fare un risultato utile a Torino, contro la Juve. In caso di sconfitta, si vedrebbe recuperata e superata dal Milan che, a scontri diretti, ne esce vincente. Considerando che i bergamaschi Mercoledì sono impegnati a giocare contro la Lazio la finale di Coppa Italia, non è escluso che possano registrare anche un calo fisico proprio al fotofinish. Il Milan, dal canto suo, ha sulla carta una sfida facile a Frosinone in casa, mentre è più delicata la situazione contro la Spal, squadra che pur non giocandosi più nulla, non ha fatto mai sconti a nessuno in casa.
Quasi la fine per noi poiché Inter e Milan hanno gli scontri diretti a favore, e l’Atalanta è sopra per differenza reti, dunque dovremmo sperare, in queste ultime due partite, in un passo falso nel Milan e uno e mezzo sia per l’Inter che i bergamaschi. Non è escluso nulla, tenendo conto del calendario, sia chiaro, ma a giochi fatti un posto di Champions è quasi andato, mentre l’altro è molto probabile che sarà messo in discussione fino all’ultimo più per il Milan che per noi. Oltre a doverne vincere due, dunque, dobbiamo gufare.

Al momento, comunque, stiamo almeno in Europa League, senza dover disputare i preliminari che equivarrebbe ad un ritiro anticipato a fine Giugno: basta una vittoria e la Lazio vincente in Coppa Italia. La nostra realtà è la stessa del Milan che condivide con noi gli stessi punti, ma allo stato attuale passa per prima.
Il Toro deve vincere a Empoli (già retrocesso) e battere la Lazio nello scontro diretto per sperare di accaparrarsi il terzo posto della Uefa League, ma se i laziali vincono la Coppa Italia, a quel punto devono prendersi il secondo posto e dunque sperare in un passo falso nostro o del Milan, oltre che dover vincere tutte le partite. A parità di punti, il Toro prevarrebbe sul Milan, mentre con noi soccomberebbe. Dunque è una prospettiva fattibile, ma anch’essi sono obbligati a gufare e vincere. Per i laziali l’accesso in Uefa League dipenderà nella sfida di Coppa Italia contro l’Atalanta. Qualora perdessero, sono obbligati a vincere sia contro il Bologna contro il Toro, in trasferta. Anche se ormai risulta improbabile, i laziali sono ancora matematicamente in corsa per la Champions, se l’Inter però vincesse stasera, l’esclusione è ufficiale.

Comunque, vedendo come stanno andando le cose, ci si chiede come mai non sia stato mandato via EDF molto prima. Crescono i rimpianti di tutti quei punti buttati clamorosamente in questa stagione, alimentati anche dallo scorso pareggio contro il Genoa, dove abbiamo subito il goal proprio al 90′.
Che amarezza!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.