Prime impressioni sull’obiettivo Canon EFS 60mm f/2.8

Canon EFS 60mm f/2.8 Macro USMHo mantenuto la promessa di farmi un bel regalo per questo primo anno di astinenza dal fumo. Niente male, vero?

Riepilogando, ho ordinato l’obiettivo sul sito Granbazaar.it il 6 Aprile. Il 7 sono andato a pagarlo direttamente in sede (ma ci sono anche altre modalità di pagamento) e il 26 dello stesso mese è arrivato al Magazzino. 
Ho scelto Granbazaar perché è uno dei siti che ha i prezzi migliori almeno per quanto riguarda il materiale fotografico. 
I tempi di consegna hanno rispettato quasi il tempo stabilito dal giorno dell’ordine. Pagato 349 Euro. In altri negozi della stessa città, il prezzo arriva a superare anche i 120 Euro di differenza. Non da meno la stessa cosa online.
I 20 giorni di attesa si giustificano per il fatto che il negozio non era previsto del prodotto da me richiesto e quindi andava ordinato.
Infatti credo che l’unica pecca di Granbazaar è quello di essere sprovvisto di parecchi prodotti esposti al negozio online.

Tuttavia, come suggerito anche dal sito stesso, diventa fondamentale chiedere info per qualunque prodotto si voglia prendere, anche quelli presumibilmente segnalati nel sito come disponibili.
 
Finalmente parliamo dell’obiettivo EFS 60mm. Dire pregi e difetti credo sia inutile poiché ci sono già migliaia di siti (italiani e non) che in linea generale sono tutti d’accordo nel sostenere che questo modello sia tra i migliori obiettivi macro a prezzi contenuti.
La confezione è sempre uguale agli altri modelli. All’interno, oltre all’obiettivo, c’è un manualetto e una garanzia.
L’obiettivo si presenta pesantino rispetto al “plasticotto” che ti danno di serie.
La cosa che impressiona da subito è l’AF che si presenta silenziosissimo e rapido nella messa a fuoco.
Cattura molta luce (f/2.8), quindi è valido anche per foto in notturna, senza contare che merita anche per i primi piani.
Sulle macro è impressionante. Fa veramente delle foto stupende e ho potuto notare che riesce, in autofocus, a catturare persino il pelo di un braccio Certo, la mano deve essere ferma peggio di un cecchino o comunque bisognerebbe ricorrere all’ausilio di un treppiede.
Le impressioni sono davvero ottime. Credo che l’unico difetto di questo obiettivo sia legato al fatto che l’eccessiva vicinanza (una 20ina di cm, massimo) nel fotografare gli insetti potrebbe rivelarsi piuttosto difficile.
Non serve comunque che questo obiettivo lo consigli io. Le opinioni pubblicate dai siti professionali della fotografia sono più che sufficienti, con tanto di immagini prova.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.