zaniolo

Zaniolo, l’uomo del momento

Niccolò Zaniolo è senza dubbio l’uomo del momento e la sorpresa di questa stagione. Arrivato con la cessione di Nainggolan come autentico regalo (i 9mln sommati ai 24 per il belga  erano sul cartellino di Santon), il ragazzo ha già dato prova dei suoi mezzi con prestazioni fuori dal comune. Chi lo ha voluto fortemente è stato Di Francesco, che è stato il primo a crederci sul serio, facendolo esordire, con un mare di critiche,  al Bernabeu, contro i campioni del Real. Da lì, un’escalation di prestazioni sempre più convincenti che lo hanno reso, oggi, un valore aggiunto nella squadra giallorossa.

Zaniolo è di fatto un trequartista, ma può fare la mezzala e giocare in mezzo al campo. Forte fisicamente, alto quasi 190 cm e ha una buona velocità. Ha un’ottima visione di gioco, grandi doti tecniche e buon fiuto del goal. Un giocatore completo a tutti gli effetti. C’è chi azzarda a sostenere che sia un predestinato o chi lo definisce un Pogba italiano. Nei fatti, il ragazzo ha molto da crescere e lo sta facendo con la massima umiltà: lo si vede dal modo di giocare, dalla passione e la grinta che mette in campo. Ha segnato già due goal, uno al Sassuolo e uno ieri, al Torino: due perle da rivedere tante volte perché sono d’alta scuola.

Di Francesco sta lavorando molto su di lui, chiedendogli anche più copertura in mezzo al campo perché col 4-3-3 non basta solo la qualità ma anche tanta quantità. Le risposte del ragazzo stanno progressivamente crescendo e la maturazione in mezzo al campo è evidente.
Non resta dunque che godercelo, sperando che resti a lungo con noi. Un Presidente non lascerebbe mai partire un giocatore simile, ma qui hanno ormai tutti il terrore che un domani possa essere l’ennesima “plusvalenza” della gestione americana. La mia speranza è che faccia tanti anni qui perché abbiamo bisogno di un fuoriclasse e lui ha tutte le carte per diventarlo.

Ora, comunque, lasciamolo crescere in pace. La sua voglia di giocare e il cuore che ci mette in campo sono una poesia del calcio. Non parliamo poi del suo modo semplice di esultare, senza balletti o inutili show. Con queste premesse, speriamo che ci regali tante soddisfazioni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su tumblr
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami

Mattia Simoncelli

Matt Simon

Mi piace scrivere. Allena la mia mente. Questo blog resta la mia più grande palestra. Tratto principalmente i miei interessi e ciò che ruota intorno al mio lavoro. 
Aspiravo al giornalista sportivo, ma sono finito col fare il fotografo e i siti web da diversi anni ormai.